News

I Confrati dell'Arciconfraternita SS. Sacramento in Assemblea

Approvazione del bilancio chiuso al 31/12/2006

28 GENNAIO 2007: I CONFRATI DELL’ARCICONFRATERNITA DEL SS.SACRAMENTO A RACCOLTA

Oltre 70 fra confrati e consorelle su 290 iscritti, col suono della “campana dei fratelli”, domenica pomeriggio, alle ore 16 si sono riuniti presso l’Oratorio della Madrice per l’Assemblea annuale dell’ Arciconfraternita del SS. Sacramento. Presieduta dal Superiore Mario Morreale, erano visibili al tavolo della Presidenza il segretario Tanino Nola e l’Assistente Spirituale Don Alfonso Incardona. Per il direttivo erano presenti i consiglieri Totuccio Piazza, Santo Sorce, Gero Bonfante, Mario Russo, la maestra dei novizi Enza Sorce ed il maestro di cerimonie Vincenzo Piazza. L’Assemblea ha approvato il bilancio consuntivo e preventivo elaborato al 31 dicembre 2006 e presentato dal cassiere Pippo Sorce. Preliminarmente il Superiore aveva presentato la sua relazione indicando anche alcune iniziative culturali svolte nell’anno e poi più specificatamente ha parlato di iniziative di solidarietà quale l’adozione a distanza di una bambina nigeriana e la beneficenza riservata ai bisognosi, testimoniando concretamente la solidarietà così come previsto fra le finalità del sodalizio. E’ stata poi rimarcata l’intensa collaborazione con la Parrocchia e con le altre realtà confraternali, che proprio in un incontro natalizio hanno discusso sull’opportunità di pensare ad una sede interconfraternale, individuata nei locali della Chiesa di S. Antonio. Altra comunicazione data è stata la riunione dei responsabili delle confraternite di Mussomeli con le altre realtà confraternali della diocesi, svoltasi presso la curia presente anche il delegato diocesano Don Giuseppe D’Anna. In tale circostanza è stato costituito il primo consiglio direttivo diocesano di cui fanno parte anche Mario Morreale e Vincenzo Profita, rispettivamente Superiori delle Confraternite della Madrice e del Carmelo di Mussomeli. E’ stato previsto il primo raduno diocesano di tutte le realtà confraternali con un programma tutto da definire e da svolgersi subito dopo Pasqua
Da ricordare che quest’anno l’Arciconfraternita, per compiuto triennio, avrebbe dovuto rinnovare le cariche sociali. Ma in applicazione allo statuto definitivo, approvato e consegnato direttamente da S. E Mario Russotto con la nomina diretta dello scorso anno del superiore Mario Morreale , tale adempimento è slittato di altri tre anni. A fine l’Assemblea, fra l’applauso generale, è stata consegnata una targa di benemerenza per l’opera svolta all’ex Superiore Santo Sorce, che assai commosso, ha ringraziato tutti i presenti per l’affetto tributatogli.
CARMELO BARBA


Articolo inserito il 31/01/2007

indietro