News

N O T I Z I E D A L T E R R I T O R I O

CRONACA DA MUSSOMELI

11 APRILE 2005. Il voto delle politiche del 9 e 10 aprile ha riconfermato parlamentari della Camera dei Deputati i mussomelesi l’on.le Filippo Misuraca per la lista di Forza Italia e per la Margherita l’on.le Salvatore Cardinale. A Mussomeli, Forza Italia è risultato il partito più votato.
Ad entrambi i parlamentari gli auguri di buon lavoro!


16 aprile 2006
Già sin dalle ore 23,00 di ieri sera La Chiesa Madre di Mussomeli era gremita di popolo di Dio.Moltissimi i giovani che hanno partecipato ai riti della veglia Pasquale.Ha officiato la solenne liturgia l'arciprete don Alfonso Incardona.Al termine della S.Messa c'è stato lo scambio degli auguri.E' attesa per il tardi pomeriggio gi oggi la giunta del Cristo Risorto, della Madonna di Pasqua e S.Michele e la processione per le vie del paese.

20 Aprile 2005
Il Consiglio Comunale di Mussomeli, nella seduta di ieri, ha approvato all'unanimità, il regolamento per l'eventuale assegnazione degli immobili comunali alle Associazioni. Presenti 15 consiglieri su venti.

28 aprile 2006
Nonostante l'incertezza del tempo,grande afflusso di turisti nella giornata festiva del 25 aprile 2006.Evidentemente Il Castello Manfredonico e le antiche chiese di Mussomeli sono risultate le più gettonate.Si prevedono per i prossimi giorni numerosi arrivi.

Domani sera alle ore 19,00 presso la chiesa di S.Francesco, il guardiano del Convento P.Pietro Arcoleo, ha chiamato a raccolta i giovani per un momento di spiritualità.

Nelle prossime settimane La Misericordia organizzerà:
- per i propri volontari un corso di formazione per autisti confederali. Tempi e modalità saranno presto stabiliti e resi noti;

- Un calendario di incontri sul tema della Prevenzione relativo all'educazione alla salute.Saranno invitati e coinvolti tutti i medici locali, ritenendoli principali punti di forza in questa materia.

30 aprile 2006
GIORNATA DIOCESANA DEI GIOVANI E DELLA FAMIGLIA A MUSSOMELI.
Si è svolta questo pomeriggio alle ore 18,00 presso il Santuario Maria SS. dei Miracoli, presieduta dal Vescovo S. E.Mons.Mario Russotto la celebrazione Eucaristica a conclusione del 2^ raduno diocesano dei giovani e delle famiglie.Hanno partecipato un folto numero di sacerdoti e circa un migliaio di fedeli; hanno potuto seguire la liturgia anche attraverso lo schermo gigante sistemato nella sala Randazzo del Palacultura, attiguo al Santuario.Il saluto iniziale Vescovo è stato dato dal Rettore Sac.Salvatore Taffaro. A tutti poi è stata distribuita l'immaginetta della Patrona di Mussomeli, a ricordo della giornata diocesana dei giovani e delle famiiglie.

ASSEMBLEA ANNUALE DELLA MISERICORDIA DI MUSSOMELI
Si è svolta sabato sera alle ore 19,30 presso la sala conferenza S.Francesco l'Assemblea degli iscritti dei volontari della Misericordia.
Presenti 56 volontar; il P.Correttore della Misericordia dà inizio all'incontro con la recita della Preghiera. Subito dopo il governatore Carmelo Barba invita l'Assemblea ad osservare un minuto di silenzio, in memoria dei tre connazionali, caduti nel vile attentato dei giorni scorsi a Nassiriya.Riprendendo la parola, Don Diego Di Vincenzo parla delle peculiarità della Misericordia che basa il suo essere sulla gratuità del servizio e sulla sua ispirazione cristiana.Il governatore presenta agli intervenuti la sua dettagliata relazione,l'Amministratore Enzo Gencorusso, collaborato da Vittorio Catania, legge il bilancio al 31/12/2005 mentre il rag. Vincenzo Pavone legge il rapporto dei revisori dei conti. Segue il dibattito con Maria Vincenza Dilena e Gianni Piazza.Quest'ultimo si dichiara disponibile a collaborare con la dirigenza del sodalizio, compatibilmente con i suoi inpegni di lavoro. Le due relazioni e il Bilancio vengono approvati dall'Assemblea all'unanimità.Durante i lavori assembleari, vengono nominati consiglieri della Misericordia Federico Mistretta e Gianni Piazza, in sostituzione di Nucera Vincenzo Giuseppe, e Maria Lanza, poiché da tempo non hanno potuto collaborare col sodalizio, in quanto assai impegnati nel loro lavoro. Infine il governatore, fra gli applausi dei presenti, consegna ai volontari targhe e attestati per la collaborazione prestata al sodalizio:Questi i volontari che ricevono le targhe; Nino La Greca, Vincenzo Amico del 66 e Giuseppina Piccica; ricevono invece l'attestato di benemerenza gli autisti Enzo Noto, Francesco Catalano e Salvatore Consiglio; le volontarie che non mancano mai nei servizi di rappresentanza Antonella Genuardi,Giovanna Piccica e Daniela Privitera; gli ex operatori del servizio civile Enzuccio La Greca, Loredana Mantio, Salvina Murana, Enza Vullo, Cinzia Romito, Vincenza Sorce e Maddalena Lo Brutto.Infine consegna gli attestati confederali all'istruttore autisti Vittorio Catania e agli autisti confederali Giovanni Consiglio, Vincenzo Amico del 54 e Vittorio Catania. Il rifresco finale conclude i lavori assembleari.E' stato per tutti un momento di fraternità, di verifica e di incoraggiamento ad andare avanti.

3 maggio 2006
IL GIORNALINO DELLA MISERICORDIA
E' già disponibile il numero unico della Misericordia per il mese di maggio 2006.Chiunque sia interessato può richiederlo anche telefonicamente e gratuitamente allo 0934951766.

11 maggio 2006
I ragazzi della 2^ C e D del 1° Istituto Comprensivo “Leonardo da Vinci hanno incontrato questo pomeriggio La Dirigenza ed i volontari della Misericordia di Mussomeli. Si è parlato dei servizi di volontariato svolto a Mussomeli con testimonianze di esperienza vissuta e di conoscenze acquisite nel corso degli anni. Il servizio con l’ambulanza, la formazione dei giovani nel soccorso, le visite ai degenti dell’Ospedale, le visite agli anziani ed altre iniziative, mirate alla diffusione della cultura del volontariato, sono stati i temi trattati nell’incontro. I ragazzi hanno avuto la possibilità di rendersi conto da vicino delle attrezzature, di cui dispone l’ambulanza ed hanno anche osservato alcune fasi di soccorso con una simulazione, curata dagli stessi volontari. Ammirevole è stato il loro comportamento, tenuto in aula. Hanno mostrato molta attenzione durante l’intero incontro a cui hanno partecipato anche i docenti Rina Sorce, Enza Luvaro ,Ninetta Coffaro e Giuseppe Ricotta. Hanno dato poi la loro testimonianza i volontari Vittorio Catania, Enzo La Greca, Gera Favata, Nino La Greca e Vincenzo Amico 66, nonché gli ex operatori del servizio civile Salvina Murana e Loredana Mantio. Il governatore Carmelo Barba ha invitato i ragazzi a seguirlo nella strada del volontariato.

14 maggio 2006,Domenica ore 20,00
LA MISERICORDIA DI MUSSOMELI PRESENTE A PALERMO ALLA CONFERENZA SICILIANA DELLE MISERICORDIE DELLA SICILIA.

C’eravamo anche noi con due ambulanze coi volontari Gianni Piazza, Enzo Gencorusso, Vincenzo Amico 66, Enza Caruso e Carmelo Barba in rappresentanza della Misericordia di Mussomeli alla Conferenza Regionale Siciliana, tenutasi stamattina presso il Centro Congressi “Casa del Sorriso” di Monreale.
C’era una numerosa schiera di volontari provenienti dalla maggior parte delle Misericordie della Sicilia. C’erano i rappresentanti della Confederazione Nazionale di Firenze, c’era il consigliere nazionale di Presidenza Ugo Bellini e tanti altri confratelli. Un colpo d’occhio per chi guardava l’arrivo e la sistemazione dei volontari nel luogo dell’appuntamento. Moltissime le ambulanze presenti, tante macchine per i servizi sociali, tanti volti nuovi, volti conosciuti, abbracci e baci, insomma un momento da ricordare e da testimoniare soprattutto per ribadire la vitalità del Movimento, che dopo quello svoltosi sei anni or sono ad Enna, oggi è apparso meglio organizzato e pronto a fare sentire in tutte le sedi la sua voce. Si sono vissuti momenti di piacevoli emozioni, mentre i colori confederali il ciano ed il giallo rendevano gradevole lo scenario. Il saluto è stato dato dal Vice Presidente della Conferenza Regionale Siciliana Santi Mondello. Fra gli altri interventi il saluto del francescano P. Correttore della Misericordia di Palermo che ha ricordato a tutti l’ispirazione cristiana del Movimento, ribadendo le sue finalità. Sono state poi trattate alcune tematiche del Movimento e successivamente, alla presenza dei rappresentanti dei candidati Presidenti alla Regione Siciliana, è stato presentato il piano programmatico per 5 impegni per la prossima legislatura. Questi gli argomenti trattati:
- convenzione Regionale S.U.E.S. (118) – Compartecipazione delle Misericordie;
- Trasporti secondari: Trasferimento tra strutture sanitarie –Emodializzati- Servizi alla persona ecc.
- L.n.328-Rimodulazione normativa e inserimento rappresentanti delle Misericordie;
- Esenzione tassa di circolazione mezzi associazione di volontariato;
- Esenzione tassa per il rinnovo dell’autorizzazione sanitaria per il trasporto di infermi e/o infortunati;
- Inserimento rappresentanti delle misericordie nelle commissioni Regionali.
E’ stato un incontro interessante e, come è stato suggerito dal P.Correttore della Misericordia di Palermo, condiviso dai presenti, sarebbe auspicabile che di questi incontri, ogni anno, dovrebbero tenersi almeno due.
Ottima l’organizzazione dell’iniziativa, accompagnata da un’accurata accoglienza.

16 maggio 2006, ore 16,00
PROVE TECNICHE DI VOLONTARIATO
Si è concluso oggi pomeriggio al 1° Istituto Comprensivo “Leonardo da Vinci” il secondo impegno della Misericordia nell’appuntamento scolastico cogli alunni delle 2^ A e B, dopo avere incontrato la settimana scorsa gli alunni delle 1^ C e D. Presenti i docenti Salvatore Palermo,Vincenzo Sorce, Onofrio Alongi, Maria Giovanna Micalizzi e Maria Josè Sorce. I volontari Enzuccio La Greca, Vittorio Catania e Loredana Mantio, coadiuvati dal coordinatore generale dei servizi della Misericordia Enzo La greca senior, hanno presentato alcune nozioni utili di BLS da applicare in caso di arresto cardiaco, facendo uso dell’apposita bambola. Le finalità della Misericordia, i suoi servizi, la sua presenza nel territorio, sono stati sviluppati, invece, da Carmelo Barba, dopo avere fatto indossare ad un alunno il giubbotto della Misericordia, come invito ad intraprendere la strada del volontariato. Nel cortile dell’Istituto gli alunni hanno avuto modo di osservare le attrezzature esistenti nell’ambulanza, illustrate dagli stessi volontari.

21 maggio 2006 ore 16,00
ASSEMBLEA DELL’ARCINFRATERNITA DEL SS. SACRAMENTO DELLA MADRICE
Una cinquantina di confrati, in questo afoso pomeriggio di maggio, si sono riuniti in assemblea presso l’Oratorio della Madrice, convocati dal Superiore Santo Sorce. Ha presieduto l’incontro il Vice superiore Mario Morreale, che coadiuvato dai consiglieri Tanino Di Raimondo, Gero Bonfante, Mario Russo e da Pippo Sorce facente funzione di segretario, erano al tavolo della presidenza. Era presente anche il Cappellano Sac. Alfonso Incardina. Nel corso della riunione, l’Assemblea ha nominato il comitato che si occuperà della prossima festività del Corpus Domini, La commissione è così formata da Vincenzo Piazza, Presidente, che subentra a Gero Bonfante, Nino Lanzalaco cassiere, e Giuseppe Greco segretario. Padre Alfonso ha poi invitato tutti quanti a collaborare e a partecipare a questo importante appuntamento, precisando che la festa del Corpus Domini è la festa per eccellenza. Successivamente il Vice Superiore Mario Morreale ha comunicato all’Assemblea che il Consiglio direttivo dell’Arciconfraternita segnalerà nei prossimi giorni al Vescovo i tre nominativi Santo Sorce, Mario Morreale e Totuccio Piazza di cui uno sarà nominato Superiore direttamente dal Prelato. Viene così applicato lo statuto recentemente approvato e consegnato qualche mese fa dallo stesso Mons. Mario Russotto.
L’applauso finale ha concluso i lavori.

21 maggio 2006
E’ stato rinviato successivamente l’incontro previsto sabato scorso coi medici locali promosso dalla Misericordia per il concomitante loro impegno per corsi di aggiornamento professionale, organizzati in precedenza.
Intanto la Misericordia sta formulando un ventaglio di proposte di argomenti di educazione alla salute da sviluppare e da comunicare ai signori medici per coinvolgerli, a livello di volontariato, in questa iniziativa che ha per titolo “LA PREVENZIONE”: UNA PAROLA CHE DEVE FARE RIFLETTERE IN QUANTO prevenire è meglio che curare.”
Sarà data comunque adeguata informazione.

22 maggio 2006
da oggi e fino al 31 maggio - dalle ore 17,00 alle ore 19,00 - presso la sede della Misericordia di Mussomeli, i volontari accetteranno le iscrizioni per la pedalata ecologica che si svolgerà il 2 giugno 2006. Soltanto domenica prossima le iscrizioni avverrano dalle ore 9,30 alle 11,30. La Pedalata è organizzata dal gruppo sportivo di Mussomeli.

22 maggio 2006 ore 18,00
AL NUOVO PLESSO SCOLASTICO DI VIALE PEPPE SORCE.
Alla presenza di oltre 150 ragazzi ed una buona rappresentanza dei genitori, si è volto questo pomeriggio , l’incontro per la presentazione del progetto POR MISURA 6.08 “REGOLE LUNGO UN SORRISO” .Con l’inno di Mameli e l’inno “Madreterra”, salutati da scroscianti applausi, il dirigente scolastico Prof. Mario Barba ha introdotto i lavori, rivolgendo un saluto di ringraziamento all’Assessore Regionale ai Beni Culturali On.le Alessandro Pagano, al Sindaco Gero Valenza e all’Assessore Comunale alla P.I. prof.Angelo Barba, e al prof. Giacomo Cumbo che si è soffermato sull’archeologia. Il tema principale trattato dagli intervenuti è stato quello della legalità. E’ stato poi distribuito il giornalino “L’ECO DELLA SCUOLA” edito dall’Istituto Comprensivo P. E. Giudici di Mussomeli e dall’Istituto Comprensivo di Vallelunga-Villalba: Direttori Responsabili Roberto Mistretta docente di giornalismo Mussomeli e Margherita Orlando docente giornalismo Vallelunga, riscuotendo ampio successo. In prima pagina sono riportati gli articoli sui “volontari della Misericordia”, “il Sindaco sulla graticola” e la presentazione de “L’eco della scuola” a firma di Roberto Mistretta. Dulcis in fundo, è stato offerto un piacevole rinfresco, molto gradito dai partecipanti, specialmente in un pomeriggio di maggio, caratterizzato da tanta afa.


29 maggio 2006:
Il gruppo Fratres di Mussomeli, rappresentato da Maria Vincenza Dilena, ha partecipato ad Acireale all'Assemblea annuale della Consociazione Nazionale dei gruppi donatori di sangue FRATRES per l'approvazione del bilancio e per festeggiare la ricorrenza del 35° anniversario della sua costituzione.Per il consiglio provinciale Fratres di Caltanissetta hanno partecipato Carmelo Barba e Calogero Genco.

Venerdì 02 giugno si è svolta la 10^ ”Pedalata ecologica” organizzata dal gruppo sportivo ciclistico di Mussomeli e i donatori di sangue Fratres.
Sin dalle prime ore della giornata i ragazzi della bici girovagavano per le strade del paese annusando il tempo e sperando che il sole facesse capolino tra le minacciose nuvole e l’aria pungente del mattino.
Più di 450 i partecipanti alla manifestazione che hanno percorso le strade di Mussomeli, con tappa al piazzale del Castello Manfredonico.
La chiassosa allegria dei ciclisti, muniti di fischietti, ha mosso le tranquille vie del centro storico ed i suoi abitanti che, incuriositi, si sono riversati sulle strade per applaudire i rumorosi passanti.
Quest’anno la manifestazione si è arricchita della presenza gradita e coinvolgente del gruppo Fratres che ha collaborato con i ciclisti nell’organizzazione della manifestazione e promosso il messaggio della donazione del sangue “UNA GOCCIA DEL MIO SANGUE PER UN PALPITO DEL TUO CUORE”.
Frutto dell’intesa stipulata l’11 marzo scorso dal Presidente dei ciclisti Carmelo Spoto e dal Presidente della Fratres Maria Vincenza Dilena , il binomio sport e solidarietà continua la sua opera di sensibilizzazione nella consapevolezza di volere raggiungere l’ambito e nobile traguardo dell’amore Fraterno.
La manifestazione ha visto un momento celebrativo con la consegna delle maglie ai ciclisti del gruppo sportivo da parte della Fratres invitandoli a portare il messaggio della donazione del sangue in tutte le manifestazioni ciclistiche e per le strade del nostro territorio, coniugando lo slogan “ FAI VINCERE LA VITA…DONA IL TUO SANGUE”


2 giugno 2006 ore 18,00 – Presso la sede della Misericordia nel piazzale Mongibello alla presenza di numerosi volontari e del Consiglio direttivo anche della Fratres è stato accolto Mister Reginald Grenn, papà di Nicholas, il bimbo ucciso dodici anni fa nel corso di una sparatoria in Calabria. Ad accompagnarlo c’erano il prof. Salvatore Vaccaro e la consorte, Angelo Cassarino che faceva da interprete ed alcuni insegnanti di Gela. A fare gli onori di casa i volontari della Misericordia di Mussomeli. Erano presenti anche il personale dei servizi sociali del Comune di Mussomeli e l’Assessore ai beni culturali e P,I, Angelo Barba e don Domenico Lipani. Nel dare il suo benvenuto il governatore della Misericordia Carmelo Barba ha così concluso:”Grazie Nicholas, qualcuno oggi vive e palpita per te ! Ancora grazie mister Green, la sua presenza ci inorgoglisce e ci sprona ad andare avanti nella diffusione della cultura della donazione.Donare è amare. Facciamo dunque vincere la vita col dono e con l’amore. Poi il saluto ed ringraziamento di don Domenico Lipani ,responsabile della pastorale giovanile di Mussomeli, quello dell’Assessore Angelo Barba che lo ha definito “ un angelo ed un fiore che non appassirà mai”, ed infine quello della Presidentessa della Fratres Maria Vincenza Dilena, che precedentemente l’aveva seguita ed accompagnato nella visita al Castello,hanno reso l’incontro, denso di significato;” Donare, amare e servire per costruire un mondo migliore”.
Successivamente, tramite l’interprete, così ha intrattenuto i presenti Mister Reginald Green:
“Nicholas amava l’Italia. Anche se ancora piccolo, ne aveva visto abbastanza in lungo e in largo, dalle Alpi e dalle Dolomiti fino a Pompei e Poestum. La notte in cui fu ucciso eravamo diretti in Sicilia a prendere il traghetto sullo stretto di Messina. Egli amava il lato magico della vita e le storie delle nobili gesta, per cui era tanto eccitato dall’idea di andare per la prima volta in Sicilia, che conosceva già per le storie dei suoi antichi dei e dee e il coraggio dei suoi eroi mitologici. Fin dal giorno della sua scomparsa quell’amore è stato ripagato centinaia di volte. Sono convinto che nessun altro paese, come l’Italia, abbia mostrato così tanto calore e pietà. Sembrò allora che l’intera Nazione volesse darci il proprio conforto. Per fare un esempio: quando l’aereo, che trasportava il suo corpo, atterrò a mezzanotte nell’aeroporto deserto nei pressi di San Francisco, le guardie d’onore, che l’avevano accompagnato, insistettero per tributargli l’ultimo saluto con l’intero cerimoniale che si deve ad un eroe nazionale, sebbene fossero stati in volo per 18 ore e non ci fosse nessuno a guardare”. Continuando mister Green ha poi detto:”Io penso a quello che mi disse una giovane Italiana: Da quando è morto tuo figlio, credo che la gente, le persone comuni, possono cambiare il mondo. Quando vai davanti alla piccola tomba, digli , per favore, questo: Hanno chiuso i tuoi occhi ma hanno aperto i miei.
Gli italiani hanno tradotto queste nobili emozioni in concreti atti di generosità.Dieci anni fa,l’Italia era tra i primi in Europa nella donazione degli organi. Adesso è al primo posto.La percentuale di donazioni si è triplicata, per cui migliaia di persone sono vive oggi, e molti di loro sono bambini, che erano condannato a perdere la propria vita Grazie per averlo conservato nei vostri cuori”.
Un piccolo rinfresco, la foto ricordo e i saluti ed abbracci finali hanno concluso il commovente incontro.

11 giugno 2006
LA PIOGGIA HA IMPEDITO L’UTILIZZO DELL’ ANFITEATRO COME LUOGO DI CULTO PER LE CRESIME. CORSA NELLE PROPRIE PARROCCHIE.

Lo aveva annunciato direttamente Mons. Mario Russotto il 30 aprile scorso al Santuario Maria SS. dei Miracoli a conclusione della giornata diocesana delle famiglie e dei giovani: la celebrazione unitaria delle cresime dei ragazzi delle cinque parrocchie l’11 giugno all’anfiteatro comunale di Mussomeli. L’Amministrazione Comunale, presieduta dal sindaco dott. Gero Valenza, aveva disposto e curato la pulizia, manutenzione del parco urbano, la sistemazione di piante ornamentali nell’emiciclo, e tutti gli aspetti logistici per una degna accoglienza e buona riuscita della iniziativa, voluta dal Vescovo.. I rappresentanti delle parrocchie avevano curato tutto l’addobbo per la liturgia. Anche l’amplificazione era risultata OK. I componenti del coro erano già presenti.
Una grande croce, alta quattro metri, si ergeva maestosa allo sguardo umano. I parroci si preparavano alla cerimonia con un occhio, però, alla minaccia atmosferica che era iniziata fin dalla mattinata. La televisione aveva dato qualche sprazzo di assicurazione non coinvolgendo il nostro territorio nel pericolo pioggia. I Cresimandi, i padrini, i familiari, sfoggiando gli abiti delle particolari occasioni, man mano affluivano all’Anfiteatro, utilizzato oggi a luogo di culto per la particolare celebrazione. Anche i fotografi si erano magistralmente piazzati nell’emiciclo, tenendo tutto e tutti sotto controllo. Mancava mezz’ora all’inizio della Cresima, prevista per le ore 18. Il cielo si faceva sempre più grigio, Molti sguardi puntati verso il cielo, che non prometteva niente di buono. Cadeva intanto qualche goccia, e tuttavia molti pensavano a qualche goccia isolata, notando che l’afflusso delle persone all’anfiteatro si faceva sempre più numeroso. Purtroppo la situazione cambiava minuto per minuto e si faceva sempre più critica. Improvvisamente, infatti,si notava già la presenza di ombrelli, che i più previdenti avevano portato con sé. Una goccia dopo l’altra e subito gli ombrelli facevano bella mostra nell’anfiteatro. Alcuni incominciavano a lasciare le tribune, altri chiedevano informazioni, i parroci, in attesa dell’arrivo del vescovo, si consultavano fra loro. Mons. Russotto era già in viaggio per Mussomeli. Ad un certo punto dai microfoni dell’amplificazione una comunicazione di servizio annunciava che a causa delle cattive condizioni atmosferiche veniva sospesa, all’anfiteatro, il rito della cresima, che tuttavia sarebbe stato celebrato
immediatamente dopo presso ciascuna delle cinque parrocchie. Non un mormorio, ma una veloce corsa verso le proprie macchine. Giungeva nel frattempo nel parco urbano, sotto una leggera pioggia, la macchina di Mons Mario Russotto, certamente molto dispiaciuto.
Tanto lavoro e tanto impegno sacrificato da un tempo impietoso. E così la tanta attesa cresima, che per oltre un mese aveva fatto parlare la comunità (divisa a favore e contro a questa singolare iniziativa) è tornata a celebrarsi nelle parrocchie. A Cristo Re, il sacramento della Cresima è stato amministrato direttamente dal Vescovo, in quanto il parroco Tuzzeo è tuttora convalescente.
Nelle altre parrocchie, però, questa volta, i cresimandi, nella foto-ricordo non avranno il Vescovo ma unicamente il loro Parroco.
Delusione anche per i volontari della Caritas Diocesana, alloggiati nel camper, sistemato all’interno del parco urbano, che avrebbero ricevuto il saluto di S. E. Mons. Mario Russotto, al termine delle due giornate, trascorse a Mussomeli, dedicate al centro di ascolto per i giovani e per le famiglie.
Tutto per colpa della pioggia. Un’esperienza da raccontare. Può tornare utile per qualche altra iniziativa.

14 giugno 2006
Dalla Città del Vaticano: (dal nostro corrispondente):14 giugno 2006
Ore 6,30 La colazione è stata consumata in albergo e subito dopo il Gruppo Fratres di Mussomeli si è diretto verso Città del Vaticano dove in piazza San Pietro già si metteva in fila per ottenere il pass.
Fin dal mattino si respirava aria calda.La piazza gradualmente veniva raggiunta dai pellegrini, turisti e gente comune.Vedere ed incontrare il Papa: questo il desiderio di tutti. Ascoltare la sua voce, stringergli possibilmente la mano. Altri si accontenteranno di vederlo da vicino, altri attraverso il teleschermo. Un’udienza del Papa, richiesta e fortemente voluta dal Presidente Maria Vincenza Dilena che da oltre quattro mesi ha lavorato a questo evento. E’ il caso di dire: stanca, preoccupata e senza dubbio soddisfatta.
Intanto 35 gradi all’ombra non li toglieva nessuno. Ciò nonostante la numerosa comitiva del gruppo donatori di sangue “FRATRES” di Mussomeli, piazzata a circa trecento metri dal Papa, gioiosa e festante ha osannato Benedetto XVI al suo passaggio nella Piazza San Pietro con canti e fragorosi battimani. Alcuni donatori del gruppo di Mussomeli sono stati vicinissimi al Papa a tal punto che l’intraprendente Nino la Greca, incitato da altri amici del gruppo, ha strappato al Papa una stretta di mano in mezzo a tanta commozione anche dei presenti. In mezzo a loro c’era anche l’Assistente spirituale dei gruppi provinciali di Caltanissetta dei donatori di sangue Fratres P. Alfonso Cammarata, da diversi mesi trasferito a Roma per studi teologici. A Maria Vincenza Dilena, Presidente del gruppo, è stata consegnata una significativa pergamena per la Fratres di Mussomeli come ricordo della manifestazione. In Piazza San Pietro poi il gruppo Fratres si è imbattuto per caso anche con il noto conduttore televisivo Bruno Vespa. Dopo l’incontro della mattinata, subito alla ricerca di refrigerio. Evidentemente a tavola fra caldo, gioia, soddisfazione e commozione si sono trovati d’accordo nel ritenere positiva l’esperienza vissuta.
Il gruppo era partito lunedì di buon mattino, una giornata di viaggio e l’arrivo a Roma in serata.Una vacanza di quattro giorni che consentirà al gruppo nuove esperienze di vita e soprattutto il ricordo di una bella iniziativa FRATRES.

18 giugno 2006.
A Mussomeli: una domenica di giugno per tutti i gusti e per tutte le età.
Ci sarà stato qualcuno che ha pensato alla festa di S. Calogero di Naro e altri con occhi puntati al mare.
Di buon mattino, a svegliare i vicini di casa, hanno pensato gli organizzatori della manifestazione regionale dell’Aerobica per il maxi raduno presso la palestra comunale di Via Madonna di Fatima. Con le prove di amplificazione avevano messo in moto la macchina organizzativa della giornata, aspettando l’arrivo mattutino degli autobus. Nel piazzale Mongibello, invece, c’erano in sosta tante macchine, lasciate dai proprietari perché dovevano raggiungere le zone di mare con appositi pulmans. In giro lungo le strade del paese, la banda musicale del Corpus Domini creava atmosfera di festa. Nel piazzale Madrice erano stati allestiti stands della Fratres e Misericordia coi propri volontari per sensibilizzare alla donazione del sangue e per intraprendere la strada del volontariato. E come se ciò non fosse sufficiente, non poteva mancare in piazza Mongibello il raduno di Mini, le famose auto sportive che poi hanno raggiunto il Castello Manfredonico. A mettersi di mezzo ci ha pensato il caldo della giornata che ha invitato sicuramente altra gente a raggiungere la propria campagna. Infine la processione serale del Corpus Domini, con la partecipazione delle autorità civili, militari e religiose ha chiuso una domenica, rivelatasi abbastanza ricca di appuntamenti. Una domenica che certamente non può definirsi una giornata di noia…
Siamo soltanto agli inizi dell’estate.

24 giugno 2006
Comunicato per gli Aspiranti al Servizio Civile della Misericordia di Mussomeli in riferimento al bando pubblicato nel mese di maggio 2006.

E’ stata chiusa il 23 giugno 2006 alle ore 14,00 la presentazione delle domande di partecipazione alle selezioni per il servizio civile per i progetti della Misericordia “Aprirsi alla Terza età 2” con la richiesta di quattro operatori, e “ConSolidas 2” con la richiesta di altre quattro unità.
Nei prossimi giorni, dopo l’accertamento dell’ammissibilità delle domande presentate, i partecipanti aventi diritto saranno convocati a domicilio per il colloquio finale.
Carmelo Barba
Governatore della Misericordia di Mussomeli.

17 luglio 2006

Nell’omonima Parrocchia si sono svolti festeggiamenti in onore della Madonna del Monte Carmelo con la processione finale per le strade del quartiere.

Nello Stadio comunale Nino Caltagirone di Muussomeli, alla presenza di oltre un migliaio di persone si è svolta una simpatica e gradita manifestazione equestre.

20 luglio 2006
Il diessino Salvatore Schifano si è dimesso dalla carica di consigliere comunale di Mussomeli. Gli subentra in Consiglio Rosario Palmeri.


29 luglio 2006
Col taglio del nastro del Sindaco Gero Valenza, seguito dei discorsi di presentazione dell’iniziativa “Mussomeli città aperta “ da parte della Presidente dell’Associazione “Filati Pregiati” Elisa Ladduca e con la partecipazione di altre personalità politiche intervenute, è iniziata la quattro giorni organizzata per il 27 luglio e fino al 30 corrente mese. È seguito l’attraversamento del previsto percorso nel centro storico della Madrice con le bande musicali locali. Aria di festa dunque con l’unico scopo di valorizzare il centro storico che da tempo lotta con la solitudine ed il suo degrado.
Altro momento culturale vissuto è stato quello dell'incontro con lo scrittore Enzo Russo per la presentazione del libro "Memorie di un traditore", tenuto presso il Chiostro della biblioteca comunale con una buona partecipazione di pubblico. Intanto, al secondo giorno, i vari itinerari tracciati vengono seguiti dalla buona affluenza di visitatori. Anche i volontari della Misericordia nelle due serate iniziali sono stati presenti con l'ambulanza a sostegno dell'iniziativa che è ritenuta non solo valida ma anche ammirevole. L’Associazione “Filati Pregiati”, da poci mesi costituita, è partita bene! Un sentito ringraziamento a tutti coloro che si sono spesi per tale realizzazione da parte della Fraternita di Misericordia.

07/08/06
Si sono conclusi i festeggiamenti della Madonna delle Vigne. Molto curato l' aspetto religioso e buona la partecipazione alla Messa delle 11 mentre massiccia è risultata la partecipazione alla Messa vespertina con l’ottima ed apprezzata performance del coro “Milites Christi” della Parrocchia di Cristo Re che ha reso suggestiva la liturgia.La nuova statua della Madonna delle Vigne, sistemata all'aperto su un singolare trono sembrava dominare e guardare tutta la zona.Ha celebrato la Messa don Domenico Lipani che in ultimo ha benedetto i fedeli e la campagna.Il presidente dell’ Associazione Madonna delle Vigne Giuseppe Carapezza ha ringraziato il coro parrocchiale, la Confraternita Madonna delle Vanelle per essere intervenuta alla cerimonia con la bandiera confraternale e i due mazzieri. Ha annunciato che fra qualche settimana inizieranno i lavori di ristrutturazione della Cappella, invitando tutti quanti a collaborare come meglio ritengono. Col canto ed il saluto finale alla Madonna si sono conclusi i festeggiamenti. Nella Mattinata ed il pomeriggio il giro dei tamburinari per le vie cittadine e per la contrada, la mula bardata a festa in giro per i diversi caseggiati della contrada, i 21 colpi a cannone, come al solito, hanno creato il clima di festa. Il Video della festa della Madonna delle Vigne dell’anno 1988, donato dall’artista Peppe Piccica, può essere ammirato sul sito della proloco di Mussomeli: www.prolocomussomeli.it.

FERRAGOSTO
Quest’anno un ferragosto più che tranquillo nella terra di Manfredi. Silenziosa e poco dinamica è apparsa la mattinata del 15, dovuto, forse, alle ore piccole fatte durante la notte. Le tradizionali mete scelte sono state il mare e la montagna.
Mentre diverse comitive hanno trascorso la sera di ferragosto in campagna, dove hanno allestito grandi tavolate con prodotti tipici locali, i giovani, invece, hanno preso d’assalto i lidi dell’agrigentino e non solo. Dal punto di vista religioso, la concomitante festività dell’Assunta, con le messe della mattinata nella chiesa dei Monti, ha suscitato notevole partecipazione principalmente nella celebrazione vespertina. La breve processione, molto partecipata, del Simulacro della Madonna per le sole vie del quartiere ha concluso i festeggiamenti di una delle tante solennità mariane vantate nel paese.
Da notare che, in questo scorcio abbondante d’estate, anche quest’anno, c’è stato un discreto rientro di con


Articolo inserito il 10/12/2006

indietro