News

Termina il Servizio civile alla Misericordia

Due i progetti realizzati: "Aprirsi alla terza età" e "ConSolidas" : Il conslidamento

MUSSOMELI.Ancora un giorno di servizio civile e poi gli otto ragazzi e volontari della locale Misericordia ritorneranno alle loro quotidiane e personali abitudini nella speranzosa attesa di un concreto sbocco lavorativo da tanto tempo sognato ma ancora non realizzato. Un anno di formazione e di servizio in mezzo agli altri volontari ordinari, che sono la colonna portante del sodalizio. E’ trascorso già un anno e certamente avranno sperimentato il percorso operativo e formativo così come previsto nei progetti approvati. Stiamo parlando di Rosalia Ricotta, Ilaria Savatteri, Rosalia Barcellona e Silvana Scarantino che hanno realizzato il progetto “Aprirsi alla terza età: il consolidamento”, mentre Giovanni La Greca, Salvatore Lupo, Daniela Privitera e Sebastiana Sedita hanno curato il progetto ConSolidas: il consolidamento.” Sono stati diversi i campi d’azione che li ha visti protagonisti nei servizi a favore della comunità. Dai servizi con l’ambulanza del trasporto programmato dei degenti, all’’assistenza agli anziani: e poi , l’accompagnamento nel disbrigo delle pratiche sia agli anziani che ai diversamente abili, l’accompagnamento nei luoghi di cura per le terapie, trascorrendo anche qualche ora in compagnia specialmente di chi viveva da solo. La loro formazione è stata curata dai dott.Giuseppe Misuraca e Iosella Dilena nonché da altri esperti del settore che hanno approfondito le diverse problematiche e gli approcci al volontariato. In tutto, una cinquantina di persone attenzionate, oltre duecento trasporti sanitari con l’ambulanza ed altrettanti trasporti sociali a favore dei diversamente abili. Dice il ventunenne Salvatore Lupo, alla vigilia della conclusione del servizio civile: ”E’ stato un anno di intensa attività, che ha trovato il suo momento più significativo nella celebrazione della ventennale della Misericordia.Rosalia Ricotta aggiunge: "Il servizio civile per me è stato un'occasione per mettermi alla prova e posso dire che, con un pò d'impegno, ci sono riuscita".

CARMELO BARBA


Articolo inserito il 31/10/2007

indietro