News

PREMIATI GLI EX PRESIDENTI DEL COMITATO FESTA DELLA MADONNA DEI MIRACOLI

una targa ricordo personalizzata.

MUSSOMELI. E’ tempo di consuntivi e per loro c’è stato un pubblico riconoscimento, mediante la consegna di una targa ricordo personalizzata, nel corso della liturgia serale, assai partecipata, di sabato scorso al Santuario della madonna dei Miracoli. Si tratta di quattro ex presidenti, tuttora viventi, del comitato festa, che si sono succeduti negli anninell'ultimo trentennio: Michele Mingoia, purtroppo assente per impegni precedentemente presi, Paolino Nucera, Vincenzo Mancuso, Giovanni Calà. Ha consegnato singolarmente le targhe “con stima e gratitudine con quanto svolto” l’attuale Presidente Calogero Misuraca . La targa dell’ex presidente assente è stata ritirata dal nipote Pasquale Sorce. Ognuno ha certamente espresso le proprie potenzialità nell’assolvere un compito assai complesso, che ha sempre richiesto impegno, entusiasmo ed anche sacrificio. A qualcuno di loro abbiamo chiesto quali iniziative particolari sono stati posti in essere durante la rispettiva presidenza.Tutti hanno dichiarato di essere tuttora orgogliosi per avere servito il santuario e si son o anche detti gratificati per un riconoscimento che proprio non se l’aspettavano. ”La realizzazione del nuovo manto della Madonna è del periodo della mia presidenza”, ha precisato Paolino Nucera, aggiungendo che collaborò intensamente con l’allora rettore mons. Spinnato anche nelle incombenze burocratiche attinenti la struttura santuario. L’altro ex Presidente Vincenzo Mancuso, intervistato in proposito, ha messo in risalto le difficoltà incontrate all’inizio, specialmente dopo il decesso di Mons. Spinnato. Fra le altre cose, il suo impegno è stato quello di avvicinare la confraternita al Santuario, di creare movimento e partecipazione ai riti e manifestazioni anche durante l’anno. E così pensò all'introduzione la festa della mamma, alla festa della donna e alle gite sociali. Giovanni Calà , l’altro ex Presidente intervistato, ricorda, soddisfatto, lo svolgimento dell’anno mariano, indetto da Mons.Garsia, sotto la spinta del prof, Angelo Barba, le diverse “Peregrinatio Mariae” in Italia e all’estero e anche con lui, le diverse gite sociali. Tutto è stato fatto,”sacrificando qualche volta anche la famiglia”.
CARMELO BARBA


Articolo inserito il 16/09/2007

indietro