News

"CANTATA DEI FRATELLI" ALLA CONFRATERNITA MARIA SS.DEI MIRACOLI

N.34 I CONFRATI AMMESSI ALLA cONFRATERNITA

Mussomeli.c.b) Oggi pomeriggio, alle ore 18,30, appuntamento al Santuario Maria SS. dei Miracoli. Sono trentaquattro i novizi che saranno accolti con la tradizionale “Cantata dei fratelli” a pieno titolo in seno all’omonima Confraternita con diritti e doveri di partecipazione all’attività confraternale. Questi i nomi dei nuovi confrati: Salvatore Amico, Alberto Barcellona, Salvatore Barcellona, Loreto Bavado, Vincenzo Bavado, Riccardo Beccaccio, Vincenzo Bertolone, Francesco Bonfante, Pasquale Canalella, Enzo Cappalonga, Lucio Cappalonga, Giuseppe Caruso, Vincenzo Castiglione, Vincenzo Costanzo, Salvatore Favata, Biagio Genco, Vincenzo Genco, Giuseppe Liberante, Salvatore Lupo, Luca Messina, Roberto Mingoia, Salvuccio Mingoia, Giuseppe Mistretta, Mario Giuseppe Mistretta, Calogero Nicastro, Salvatore Noto, Giuseppe Antonio Palumbo, Francesco Piazza, Mario Piazza, Lucio Piparo, Giuseppe Pistone, Alberto Scarantino, Claudio Scalone e Pasquale Tulumello. La Messa sarà concelebrata dal domenicano P. Giovanni Calcara e dal Rettore del Santuario Sac. Salvatore Taffaro che accoglieranno i novizi per la prevista cerimonia, durante la quale verrà consegnato lo statuto del sodalizio a sigillo del periodo di noviziato trascorso.Il successivo incontro di fraternità, nei locali attigui al Santuario, è riservato alla loro accoglienza, alla foto ricordo ad un sobrio rinfresco con l’abbraccio di tutti gli altri confrati. Attualmente sono circa 110 gli iscritti al sodalizio e che l’attuale Dirigenza è così composta: Gero Di liberto, Superiore, Vincenzo Mancuso, Vice Superiore, Calogero Lo Brutto, segretario, Giuseppe Diliberto, cassiere, nonché i consiglieri Salvatore Bertolone, Carmelo Costanzo, Salvatore Mistretta e Francesco Sorce. Abbiamo avvicinato ed interpellato tre dei nuovi confrati, Salvatore Lupo, Giuseppe Mistretta e Alberto Scarantino, (nella foto), e ad una precisa nostra domanda, così ci hanno risposto: “ E’ da tempo che ci siamo avvicinati al Santuario partecipando alle funzioni religiose. Abbiamo pensato di iscriverci alla Confraternita per mettere a disposizione del sodalizio anche alcune nostre peculiarità, avendo l’hobby, che ci è stato inculcato da quelli più grandi, del suono della tromba per i riti della settimana santa”. Per la verità, nelle cinque confraternite locali c’ è un continuo fiorire di trombettisti che durante il periodo quaresimale scatenano questa loro singolare passione.


Articolo inserito il 26/03/2007

indietro