News

50° anniversario di matrimonio coniugi Bertolone

Celebrazione eucaristica a SZ.Enrico

Mussomeli. Quattro figli con le rispettive famiglie, residenti in diverse parti del mondo, due a Londra, una a San Cataldo e l’altra a San Giovanni Gemini Enza, Salvina, Carmelo e Pina Rita, presi da una forte nostalgia per i genitori, hanno pensato di far loro una sorpresa. Detto, fatto. Il tutto è stato organizzato telefonicamente e, fino all’ultimo, a totale loro insaputa. E così, nei giorni scorsi, proprio loro hanno preparato la festa per il cinquantesimo anniversario di matrimonio di papà Saverio Bertolone e mamma Vincenzina Bonfante, quasi ottantenni e assai religiosi con tanta fede cristiana. Anche i nove nipoti, di cui sette maschi e due femmine, hanno fatto lieta corona agli anziani nonni. “Ogni anno che passa, faccio celebrare una messa di ringraziamento”, ci ha detto la signora Vincenzina quando siamo andati a trovarli nella loro abitazione di Via Vanelle. Ci hanno riservato un’accoglienza più che familiare, offrendoci subito cioccolattini. Su nostra richiesta, nonno Saverio, abbastanza compiaciuto, ci ha fatto una lucida sintesi della vita trascorsa. Sin dal periodo della scuola elementare i genitori, per toglierlo dalla strada, lo avevano avviato ad apprendere il mestiere di calzolaio, dimostrando subito una particolare attitudine. Scoppiata la guerra, però, cambiò idea e decise di seguire ed aiutare il padre nel lavoro dei campi. Successivamente, trovata l’anima gemella, si sposò prendendo in affitto, solo per pochi mesi, la casa che successivamente sarebbe diventato il fabbricato utilizzato come sede dell’Istituto Eucaristico Sorelle Sola, tuttora operativo. Ci ha precisato, con evidente compiacimento, che la loro camera da letto era sistemata “proprio là dove si trova l’attuale cappella delle monache” Tuttavia la loro è stata una vita di sacrificio, dedicata alla campagna ed anche all’allevamento di animali, che hanno consentito loro di tirare su una bella famigliola, che oggi, riconoscente, ha voluto dimostrare tutto l'affetto filiale. “L’onnipotenza di Dio ci ha sempre aiutato”, ci ha detto al termine del nostro incontro con sguardo sereno, nonno Saverio. La messa di ringraziamento, officiata dal parroco P. Francesco Lomanto in un clima di gioiosa ricorrenza, l’incontro conviviale con la partecipazione dei familiari ed amici, la distribuzione finale delle bomboniere, hanno fatto rivivere in loro il lungo e variegato scenario familiare, ricco di ricordi, sprigionando evidentemente gioia e insieme commozione. L'attenzione della famiglia Bertolone ora è rivolta ai prossimi appuntamenti; intanto per tutti loro è stato doveroso un sollecito rientro a casa.

CARMELO BARBA


Articolo inserito il 24/02/2007

indietro