News

Festa Madonna delle Vigne: Prima domenica d'agosto:6 agosto 2006

Programma del 2006... e cenni storici in versi

Comune di Mussomeli – Parrocchia Cristo Re
Contrada “Cermano”
««««««


DOMENICA 6 AGOSTO 2006

FESTA DELLA MADONNA DELLE VIGNE

PROGRAMMA

SABATO 5 AGOSTO

Ore 19,00 « Santa Messa della vigilia - Omaggio floreale all’antica edicola della tradizione;
DOMENICA 7 AGOSTO

Ore 08,30 « Apertura della Cappella ed esposizione del Simulacro della Madonna delle Vigne alla venerazione dei fedeli;
Ore 09,30 « Passeggiata equestre in Contrada Cermano;
Ore 10,00 « Partenza del Palio della Madonna delle Vigne dal Sagrato della Chiesa della Madonna delle Vanelle e attraversamento delle vie cittadine con i tamburinari di Cammarata;
Ore 10,50 « Arrivo del Palio alla Cappella votiva di Contrada Cermano;
Ore 11,00 « Sparo di 21 colpi a cannone;
Ore 11,05 « Santa Messa ;
Ore 17,30 « Giro dei tamburinari con il Palio per le strade interpoderali;
Ore 19,00 « Santa Messa solenne, animata dal coro “Milites Christi” della Parrocchia Cristo Re e con la rappresentanza della Confraternita della Madonna delle Vanelle;
Ore 19,45 « Veglia di preghiera con consacrazione della Contrada alla Madonna e benedizione della campagna;
Ore 21,00 « Saluto alla Madonna con canti mariani.



Storia di la Madonna di li Vigni

Cu grazii vulia
circava a Mussumeli
la chiesa di Maria
cu l’Angilu Micheli;


Partì di Cammarata
un patri di famiglia:
la mula era malata
e muta era la figlia!

La Vergini climenti
prigà cu fidi granni
putiri finalmenti
scanzari ‘sti malanni.

Ma tutta ‘sta prighiera
a màtula facia:
pariva ca nun c’era
la volontà di Dia!

Doppu ‘na matinata,
ddu poviru viddanu
turnau a Cammarata
passannu pi Cermanu.

Sutta ddu suli forti
la mula era affannata:
pi summa mala sorti
cadì ‘mmezzu la strata:

Ddu poviru cristianu
’nveci d’abbintari
cu li sò stessi manu
si vinni a cunsumari!

Ma c’era Cu guardava
cu l’occhi duci e beddi:
‘ccà propria l’aspittava
Maria di li Vaneddi;

La Vergini sacrata
scinnì pi stu ‘nfelici
e mmezzu a sta cuntrata
dù’ grazii cci fici:

A chidda sventurata
ci detti lu parlari
la mula già spranzata
La fici laminari!

Di chisti avvenimenti
di Diu sicuri signi
la zona ci si senti
“Madonna di li Vigni”.







Articolo inserito il 24/07/2006

indietro