News

Lettera d'invito ai volontari della Misericordia

AGLI ISCRITTI DELLA “MISERICORDIA”
L O R O S E D I

Convocazione Assemblea annuale degli iscritti.


Caro iscritto,

Sei invitato a partecipare alla riunione annuale degli iscritti alla MISERICORDIA che si terrà presso la sala conferenze S. Francesco in prima convocazione alle ore 17,00 ed occorrendo - in seconda convocazione - alle ore19,30 del 29 Aprile 2006 – sabato per discutere e deliberare sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

1)Presentazione del bilancio consuntivo chiuso al 31.12.2005;
2)Relazione del Governatore sull’attività svolta nel 2005 e da svolgere nel 2006;
3)Relazione dei revisori dei conti al bilancio chiuso al 31/12/05;
4)Dibattito;
5)Approvazione del bilancio e delle relazioni;
6)Parziale rinnovo del Consiglio Magistrato;
7)Consegna attestati autisti confederali ed attestati di partecipazione al corso per soccorritori di primo e secondo livello.
8)Varie ed eventuali.
Vi ricordiamo di partecipare alla S. Messa delle 18,30 nell’attigua chiesa di San Francesco;

Arrivederci e fraterni saluti:

E’ previsto il rinfresco finale.

IL GOVERNATORE
Carmelo Barba


16 maggio 2007
I candidati sindaci Mancuso - Scannella al ballottaggio
Mussomeli. Non riesce a darsi pace la moglie di un candidato, che in un esercizio pubblico manifestava ai presenti il suo disappunto e l’incredulità per non avere riscontrato proprio nella sua sezione i cinque voti che il suo nucleo familiare aveva fatto confluire al congiunto. Fra i presenti ne è nata subito una discussione: Tutti si interrogavano come possano verificarsi certe situazioni. Intanto, in paese, c’è tanta attesa per i prossimi sviluppi politici in vista del ballottaggio fra Mancuso e Scannella. Gigi Mancuso, il sessantunenne professionista in pensione, a chiusura della campagna elettorale, si è impegnato a prestare la massima attenzione soprattutto nella ordinaria gestione comunale, privilegiando certamente anche quei cinque o sei punti del programma che riguardano opere realizzabili con l’aiuto della politica. Aveva concluso il suo intervento dichiarando “di essere una persona, fuori dai partiti, onesta e rigorosa” e che pertanto, se sarà necessario, intende provvedere a riorganizzare gli uffici comunali per rendere più efficaci i servizi erogati alla comunità. L’altro candidato sindaco Totuccio Scannella, commercialista, nel comizio di chiusura, ha sciorinato invece in lungo ed in largo il suo dettagliato programma, indispensabile, a suo parere, per portare avanti, col concorso di tutti, lo sviluppo del paese, migliorando sopratutto la qualità della vita. Riflettori puntati dunque nei diversi settori della città da parte del candidato Scannella. Tutti e due, dunque, al ballottaggio con una visione, comunque, diversa delle cose: molto realista e coi piedi a terra il primo, dinamico e con mentalità elastica il secondo. Intanto alcune curiosità sulle recenti votazioni. Dei 188 candidati a consiglieri comunali, 25 persone si sono candidati “per completare la lista” riportando voti zero. N.175 cittadini hanno voluto votare soltanto per il sindaco, tralasciando di votare per i consiglieri comunali.; Complessivamente ci sono state n.19 schede bianche e n.321 schede sono state considerate nulle. Pare che qualcuno fra i bene informati abbia detto che col primo turno di votazioni si sono svolte “le prove tecniche di trasmissioni” propedeutiche per le votazioni di ballottaggio. Intanto Totuccio Scannella, nel primo turno, ha riportato 2.103 voti mentre Gigi Mancuso ne ha conquistato 2.897.
Carmelo Barba
26 maggio 2007
Il Sindaco uscente Dott.Gero Valenza ringrazia la cittadinanza con una lettera di congedo
Mussomeli. Il dott. Gero Valenza ha affidato ai manifesti murali la sua lettera di congedo dal Palazzo Comunale. unitamente al suo ringraziamento per tutti i cittadini di Mussomeli dopo avere guidato per cinque anni l’Amministrazione. Rivolgendosi ai suoi concittadini così scrive:”A conclusione del mio mandato di sindaco, sento il dovere di mandare a tutti voi il mio più sincero saluto, mentre vi abbraccio uno per uno con tutto l’affetto e la sincerità di cui sono capace.Sono profondamente sereno perché so di avere amato il mio paese più di quanto io stesso potessi immaginare e di avere operato sempre pensando a ciò che è bene per tutti.Questi cinque anni sono stati per me una grande palestra di vita per mezzo della quale sono diventato più esperto del mondo e dell’umanità.
Lungo la mia strada ho incontrato tante persone buone e meno buone, sincere e meno sincere, fidate e meno fidate: a tutte ho dato credito, convinto che la persona umana meriti fiducia, almeno fino a prova contraria.Non ho rimorsi né rimpianti, anzi ho la grande gioia di consegnare al mio successore – chiunque sia – un Comune moralmente irreprensibile e sicuramente degno di rispetto a tutti i livelli.” l Sindaco uscente Valenza così conclude il suo messaggio:”A chi viene dopo di me auguro buon lavoro, mentre invito tutti voi ad amare di più la nostra cara Mussomeli, che è tanto bisognosa di amore autentico e disinteressato. Con tanto affetto”
CARMELO BARBA
26 maggio 2007
Il sindaco uscente Gero Valenza saluta i dipendenti comunali.
Mussomeli. Alle dodici e trenta di ieri, nella sala consiliare “Francesca Sorce”, il sindaco uscente Gero Valenza, alla presenza degli assessori uscenti Angelo Barba, Daniele Camerata, Pasquale Mistretta e Nino Valenza ha incontrato i dipendenti comunali per congedarsi da loro e ringraziarli della collaborazione avuta in questi cinque anni. Hanno parlato tutti. :Ha esordito per primo l’assessore anziano Angelo Barba esaltando le capacità straordinarie ed umane di Gero Valenza, che con la lettera di commiato inviata a tutti i concittadini li ha invitati "ad amare di più il proprio paese,perché ne ha urgente bisogno”. L’Assessore Barba, rivolgendosi a tutti i dipendenti comunali presenti, li ha invitati anche ad amare il prossimo sindaco, chiunque sia, perché espressione della sovranità popolare. L’Assessore Nino Valenza ha voluto ringraziare i dipendenti comunali,di qualsiasi livello, ricordando i buoni rapporti intercorsi con tutti, compresi i sindacati.Ha voluto anche ricordare due stimati dipendenti comunali scomparsi, Santo Spiaggia e Pino Barcellona, invitando ad osservare un minuto di silenzio. Si sono uniti al coro dei ringraziamenti anche gli altri due assessori uscenti Pasquale Mistretta e Daniele Camerota, che hanno rimarcato l’esemplare stile di vita del sindaco Valenza. Era atteso da tutti il saluto di congedo da parte del sindaco, che rivolgendosi a tutti i dipendenti comunali (oltre un centinaio) ha detto;“siete stati straordinari con me, conserverò nel cuore un ottimo ricordo". Non è mancata la commozione e qualche momento di ilarità quando Gero Valenza ha raccontato di quel bambino, che,dispiaciuto per la sua mancata elezione a sindaco, gli domandava se adesso rimaneva “a fare soltanto u dutturi”.L’intervento di Liliana Gencorusso con la lettura del conferimento dell’attestato di benemerenza al sindaco dott.Gero Valenza, la presentazione di alcuni versi in gergo e la consegna di un piccolo omaggio, ha fatto vivere momenti di intensa commozione. L’intervento conclusivo del segretario generale dott.Rosario Alaimo, all’indirizzo del sindaco e della sua giunta, ha segnato un momento significativo per l'amministrazione uscente.Non poteva mancare il rinfresco finale offerto dai dipendenti comunali.
CARMELO BARBA
31 maggio 2007
E’ Gigi Mancuso, di professione ingegnere, il 36° Sindaco del Comune di Mussomeli, eletto dalle urne in seguito al ballottaggio del 27 e 28 maggio 2007. Non ce l’ha fatta Totuccio Scannella, piazzatosi al secondo posto nello spoglio del primo turno del 13 e 14 maggio , mentre si sono attestati al terzo e quarto posto, rispettivamente Gero Valenza e Peppe Territo. “Sono una persona rigorosa”, aveva detto nei comizi presentandosi ai cittadini. Inizierò a riorganizzare la macchina burocratica del Comune. Chiederò aiuto alla politica e a tutte le forze sociali per portare avanti e cercare di risolvere i problemi che sono veramente tanti”. Buone le intenzioni, insomma, da parte del nuovo sindaco, a cui è doveroso augurare un buon lavoro.
Ma come ha vissuto la gente il periodo elettorale precedente? E’ durato, infatti, oltre tre mesi , procurando un gran da fare alla rassegna stampa giornaliera certamente seguita non solo dai politici ma anche dai cittadini comuni. A parere di molti, è stata una campagna elettorale difficile, fatta di strategie, apparentemente tranquilla, ma forse intrisa di tanti dubbi, perplessità procurando momenti di scoramento, delusione, rabbia e forse anche rancore. S’è parlato tanto e di più, forse si è anche sprovvedutamente sparlato. Se poi si ricorda che in lizza c’erano anche 188 candidati consiglieri comunali, il variopinto quadro elettorale certamente è apparso piuttosto confuso e complicato. A proposito di candidati consiglieri comunali merita di essere evidenziato che molti di loro si sono candidati, ed alcuni sono stati anche eletti, adducendo una motivazione palesemente personale mentre per altri il loro nome rappresentava soltanto un riempitivo. Non va tralasciato il fatto che, palesemente, numerose famiglie, interessate al voto, risultavano essere fra loro lacerate. In tanti hanno parlato finanche di tradimenti… Comunque sia il palcoscenico elettorale, su cui ognuno dei candidati e non ha avuto visibilità, certamente ha rappresentato un momento di confronto per una scelta che i cittadini avrebbero dovuto fare, come de resto hanno fatto..
Ora la città ha il nuovo sindaco e merita il rispetto di tutti. “ Amate il sindaco, chiunque egli sia”, aveva detto l’assessore uscente Angelo Barba nel corso dell’incontro per il saluto del Sindaco uscente Valenza ai dipendenti comunali. La collaborazione è d’obbligo e pertanto tutti si è chiamati a fare la propria parte. Occorre accantonare il proprio orgoglio, pensare alla grande ed agire con coraggio, sognando per poi costatare una città più vivibile. Per fare questo non occorrono soltanto adeguati decreti legislativi, ma è necessario, soprattutto, che ognuno faccia il proprio dovere: Amministratori ed Amministrati.
Amare il paese, significa servirlo.
CARMELO BARBA




















Articolo inserito il 21/04/2006

indietro