News

Picchetto d'onore al matrimonio di un figlio dell'Arma dei Carabinieri

Scambio del fatidico sì e la preghiera alla "Virgo Fidelis".

MUSSOMELI. Ha giurato fedeltà all’Arma e alla sua Tiziana. Non capita spesso e pur tuttavia è stato celebrato anche nella comunità di Mussomeli. Osservati da tanti curiosi che successivamente sono rimasti fuori nel piazzale Madrice, due “speciali” sposini si sono introdotti nella chiesa Madre, accolti con la marcia nuziale e col sorriso dei tanti presenti. Bianco vestita lei, giovane laureata casalinga, ed un rigoroso ed elegante uniforme di gran gala per lui, carabiniere, ambedue Mussomelesi “doc”. A condurli all’altare, secondo una rigida tradizione, il papà di lei e la mamma di lui. Così Maurizio, che qualche anno fa aveva giurato fedeltà alla sua benemerita Arma , qualche giorno fa l’ ha giurato alla sua Tiziana ai piedi dell’altare, davanti al parente fraticello Agostiniano Scalzo P. Mario Genco, rientrato appositamente in paese per la circostanza. Ha concelebrato anche il parroco don Alfonso Incardona, in una insolita cornice parrocchiale, dove era vistosamente presente il picchetto d’onore dei carabinieri, distanziato e sistemato nelle due navate laterali per omaggiare appunto uno dei figli dell’Arma che in quel momento era protagonista in un fatto della sua vita privata. Dunque, un matrimonio assai seguito e che ha destato tanta curiosità, specialmente fra chi non aveva mai assistito a simili eventi, riservati appunto ai Carabinieri. Uno stuolo di amici , dunque, con parenti in prima fila, hanno voluto testimoniare, con la presenza, la loro vicinanza agli sposi, apparsi anche alquanto emozionati.. La pronuncia del fatidico sì, il picchetto d’onore, all’uscita dalla chiesa, lungo la gradinata della chiesa, la folla dei curiosi intervenuti, l’immancabile lancio del riso, hanno reso l’evento particolarmente gioioso. Durante la liturgia, evidentemente, non poteva mancare la preghiera alla “Virgo Fidelis”, letta da un collega dello sposo.
CARMELO BARBA


Articolo inserito il 21/06/2008

indietro